Catalogo OroArgento

 
E’ la collana nella quale pubblichiamo libri di alto profilo, per esempio scritti con linguaggio forbito da chi ha estrema padronanza della lingua italiana oppure che trattino temi poco commerciali, ma non per questo meno interessanti. Possono essere romanzi storici, saggi, raccolte di poesia e altro ancora.
 
 
 
L'INVIATO DALLA RETE 2
di Alessandro Ticozzi
 
ISBN 9788867931835
Pag. 280 - € 17,00
 
Ingrandisci immagine
 
ORDINA
 
L’inviato dalla rete 2 è il nuovo viaggio che Alessandro Ticozzi ci regala nella storia del cinema, della televisione e della musica, dopo il successo del primo volume, L’inviato dalla rete.

Tra interviste a personaggi illustri e approfondimenti dettagliati, tra amabili chiacchierate e interessanti aneddoti, conosceremo meglio tanti personaggi di spicco della storia culturale e artistica italiana (e non solo), da Maurizio Costanzo a Pietro Germi, da Roberto Vecchioni a Franco Battiato, fino a Enzo Jannacci, Lucio Dalla, Vasco Rossi e tanti altri.

Per un maniaco di memorie come me questa raccolta di interviste è un regalo.
Ritrovare Raimondo Vianello o Corrado raccontati da Maurizio Costanzo è una gioia, ecco che risento la sigla de Il pranzo è servito, piccolo programma che mi accoglieva al rientro da scuola.
In queste pagine non c’è soltanto la TV con i suoi protagonisti di ieri e di oggi legati ai nostri ricordi personali, c’è la musica con i suoi interpreti, ci sono gli autori, ma di davvero prezioso e inedito c’è uno sguardo sul cinema, da quello americano a quello dei nostri meravigliosi maestri. Ritroviamo così, solo per fare qualche esempio, frammenti del mondo intenso e struggente del regista Valerio Zurlini raccontati dal figlio Francesco, l’impegno, la forza, la poesia di Damiano Damiani ricordati dalla figlia Sibilla e ancora Germi, Pontecorvo, De Santis, Monicelli, Risi, Maselli… Inutile e impossibile stilare la lista di tutti i nomi trattati che a loro volta rimandano ad altri e ad altri ancora. A parlare di “loro” il più delle volte non sono “loro stessi” ma “gli altri”, quelli che con loro hanno vissuto una vita intera o che li hanno semplicemente incrociati per una collaborazione. Si compone così una galleria di omaggi, ritratti e autoritratti mai banali.
In ogni conversazione c’è una sorpresa, il piacere del racconto, l’occasione giusta per aggiungere alla nostra curiosità una nota precisa, un accento, un punto di vista, una conferma, un dubbio.

dalla prefazione di Pino Strabioli